fbpx

Controllo baby-sitter e badanti

Controllo baby-sitter e badanti

Questa è la testimonianza di due genitori, che dopo alcune e attente ricerche, hanno capito perché la loro figlia aveva iniziato a dare strani problemi.

“Io e mio marito abbiamo sempre lavorato anche dopo aver avuto F. , la nostra prima figlia.

Una volta tornata a lavoro dalla maternità, F. è rimasta per circa un anno dai nonni, poi divenuta più grandicella, abbiamo deciso di affidarla ad una babysitter.

Ricordo che parlammo con diverse ragazze, ma alla fine scegliemmo quella che ci suscitava più dolcezza e che comunque aveva tutti i requisiti richiesti.

I primi mesi andarono benissimo, nostra figlia era contenta, voleva sempre stare con la sua nuova babysitter e questo ci suscitava molta felicità.

Ma, dopo un po’ di tempo, nostra figlia iniziò ad avere strani comportamenti: non mangiava, piangeva sempre, voleva stare sempre con me o con il papà, aveva strane paure e non dormiva la notte. Parlando con alcune mie amiche capii che non era una cosa normale e che, non avrei dovuto mettere affatto “la mano sul fuoco” con la babysitter ma, invece, avrei dovuto indagare.

Decisi di affidare tale compito ad una persona qualificata e con esperienza, per non passare dalla parte del torto, e chiamai Giuseppe Castrucci Investigazioni.

L’ansia era molta e speravo in un mio errore nel farmi strani pensieri ma non fu così… se mia figlia aveva strani atteggiamenti era per un motivo un bel po’ grave, che, Giuseppe Castrucci Investigazioni ci confermò con tutte le prove opportune.

Oggi lo ringrazio per quello che ha fatto per noi e per averci fatto capire realmente chi fosse quella ragazza, e che, non bisogna fidarsi così facilmente, soprattutto quando si tratta di tua figlia.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiama ora