Chi Tradisce, Paga.

Cassazione: “chi tradisce paga gli alimenti”

L’infedeltà costa. Il tradimento accertato del coniuge, se la conseguenza è il divorzio, può avere conclusioni salate a livello economici per l’infedele. Ciò è stato stabilito dalla Corte di Cassazione.

La storia:
Una coppia di Bassano del Grappa, in Veneto. Renato si è visto riconosciuto il diritto a ricevere dalla ex moglie infedele, Giuliana, un assegno di 400 euro al mese come contributo al suo mantenimento. La signora, il cui tradimento fu scoperto da un investigatore privato, deve inoltre garantire il mantenimento dei due figli della coppia, in quanto ha un reddito maggiore dell’ex marito.

Inizialmente la donna si rivolse al giudice richiedendo la separazione, con il diritto alla casa e a ricevere almeno mille euro al mese per i due figli, oltre al 50% delle spese straordinarie. Il marito replicò chiedendo l’addebito per la donna e il mantenimento per sé e per i figli per almeno duemila euro al mese, oltre alle spese straordinarie.

Nel 2012, il Tribunale di Bassano del Grappa dichiara la separazione con l’addebito alla moglie, affido condiviso del figlio minore, casa coniugale a lei, a suo carico il mantenimento dei figli e un assegno di 250 euro per l’ex marito. Contro questa decisione, la signora Giuliana fece ricorso alla Corte d’Appello di Venezia che nel 2013 l’aveva ulteriormente punita (per tradimento) alzando di conseguenza a 400 euro l’assegno per l’ex marito.

CAMPI DI APPLICAZIONE DELLE INVESTIGAZIONI PRIVATE

  • Accertamenti su tutti gli illeciti civili e i reati penali
  • Indagini su occupazioni lavorative
  • Accertamenti su furti
  • Accertamenti su atti vandalici
  • Sorveglianza occultata, anche elettronica
  • Recupero SMS, foto, email, numeri da cellulari, hard disk e altri dispositivi

Hai dei DUBBI? CONTATTACI

L’interessato/a cliccando sul tasto "Ottieni il preventivo gratuito", dichiara di aver letto l'Informativa Privacy e di essere stato/a informato/a sui propri diritti dal titolare del trattamento ai sensi del Regolamento Europeo 679/2016 e pertanto presta il consenso al trattamento dei propri dati personali per le finalità e con le modalità indicate nell’informativa resa.

Chiama ora